1 e 3 gennaio 2018
Palacongressi di Rimini

(SALA DELL’ANFITEATRO)

AIDA

Coro Lirico città di Rimini - "A. Galli" - P.IVA 02468890401 - web design www.cristiantamagnini.it

Disposizione dei posti:

Biglietteria:

tel. 393.8771021 - fax 0541.704157
Piazza Cavour 31 - Rimini
Orari di apertura: LUN. - DOM. 11:00 / 19:00 orario continuato

(vedi in basso le piantine dei posti per le due serate)


Costo biglietti:
da 15,00 a 60,00 euro (vedi in fondo alla pagina).


COME ACQUISTARE I BIGLIETTI:
- Vendita diretta presso la biglietteria a Rimini in Piazza Cavour, 31

  1. -Opzione dei biglietti (con validità massima di 3 giorni), dopodiché si deve

effettuare il pagamento tramite Bonifico Bancario: IBAN IT 65E 07090 24209 015010 088937 con causale:
Aida 2018 - nome e cognome - data spettacolo - n. biglietti - settore, fila, posto - Banca Malatestiana Rimini - Via Flaminia Conca, 80
- Inviare copia del pagamento a:
riminiallopera@gmail.com o tramite fax allo 0541.704157
- Prevendita on line www.bookingshow.it


Aperture festività:
25 dicembre chiuso
26 dicembre mattina chiuso - pomeriggio 16:00/19:00
31 dicembre 11:00 - 18:00 orario continuato
1 gennaio mattina chiuso - pomeriggio dalle 15:00 biglietteria al Palacongressi di Rimini Via della Fiera 23
3 gennaio mattina 11:00 - 13:00 - pomeriggio dalle 18:00 biglietteria al Palacongressi di Rimini Via della Fiera 23


AIDA Opera in quattro atti su libretto di Antonio Ghislanzoni
Musica di GIUSEPPE VERDI


Capodanno 2018

AIDA, la gatta e il destino…

 

L’opera lirica inaugura ‘trionfalmente’ il 2018. Lunedì 1 gennaio alle ore 17,30 con replica mercoledì 3 gennaio alle ore 20,30 nella sala dell’Anfiteatro del Palacongressi di Rimini va in scena Aida, melodramma in quattro atti su Libretto di Antonio Ghislanzoni, musica di Giuseppe Verdi.


L’Opera, allestita dall’associazione Coro Lirico città di Rimini Amintore Galli con il patrocinio e il contributo del Comune di Rimini, avrà la regia di Paolo Panizza, con L'Orchestra Sinfonica G. Rossini di Pesaro e il Coro Lirico città di Rimini Amintore Galli preparato dal M° Matteo Salvemini, diretti dal Maestro concertatore Massimo Taddia. 


Aida è un’opera con un passato importante, fra storia e leggenda. Commissionata a Verdi dal Viceré d'Egitto in occasione delle celebrazioni per l'apertura del Canale di Suez avvenuta nel 1870

fu rappresentata per la prima volta il 24 Dicembre 1871 al Teatro Nazionale del Cairo (inaugurato pochi mesi prima con il Rigoletto). Ambientata in Egitto al tempo dei faraoni, come i poemi epici parla di guerra, di amore e di morte e lo fa con l’enfasi che si addice alle grandi epopee che raggiunge la massima espressione nella famosissima marcia trionfale del secondo atto con le  trombe della vittoria e l'esercito parato al cospetto del re. È un’opera, Aida, che alterna ai ben noti momenti di fasto esteriore, quadri più intimi dedicati ai sentimenti e alle passioni che animano ciascun personaggio, dalle prime battute fino all’epilogo che vede i protagonisti andare incontro  con coraggio e fierezza al proprio terribile destino.

 

Nell’allestimento riminese, la storia sarà raccontata da una divinità danzante, Bastet, una divinità egizia che era rappresentata con le sembianze di gatta, tra le più importanti e venerate all’epoca. Insieme con una seconda ballerina e al ruolo particolare che assumerà l’arpa, presente sulla scena, esse saranno una sorta di tre parche, tessitrici dell’intera vicenda. Altro grande protagonista sarà il Coro. A Rimini esso canterà le parti interne a vista del pubblico, come una sorta di “coro greco”, un unico immenso corifeo testimone e giudice delle appassionanti vicende di questo capolavoro"